Ferrari – Leclerc sono a un passo dal rinnovo pluriennale.

La Ferrari intende continuare coi suoi due piloti e le trattative sono in corso. Charles Leclerc più vicino a restare legati alla Scuderia di Maranello e l'offerta sul tavolo prevedere un prolungamento pluriennale con un importante aumento di stipendio. Si discute di un biennale invece con Carlos Sainz, con relativo aumento di ingaggio. Frederic Vassuer punta alla stabilità fino ad (almeno) il cambio di regolamento con John Elkann che si é già mostrato fiducioso

Ferrari

In un rassicurante “Restano certamente” John Elkann qualche giorno fa a margine di un evento Exor aveva sintetizzato sulle intenzioni di estendere il rapporto con gli attuali piloti.  Il periodo invernale è l’occasione per tutti i team di discutere eventuali problematiche contrattuali relativa alla squadra, che sia riferito ai tecnici, ma soprattutto ai piloti. Del resto Vasseur aveva parlato di colloqui in inverno. In casa Ferrari il tema riguarda sia Charles Leclerc che Carlos Sainz, in scadenza nel 2024. Il Team Principal Ferrari ha le idee chiare e punta a confermare entrambi, con due proposte sostanzialmente diverse ma che garantirebbero alla Scuderia di Maranello stabilità.

Charles Leclerc: rinnovo pluriennale con ingaggio variabile fino a 50 milioni

La situazione riguardante il monegasco è chiara nella volontà delle parti. Sia Ferrari che Charles Leclerc vogliono continuare il loro rapporto nonostante alti e bassi, soprattutto a livello di prestazione, che non hanno pregiudicato la relazione tra le parti. L’amore di Leclerc per il Cavallino Rampante è evidente e noto a tutti, evidenziato più volte nel corso degli anni, così come la stima che a Maranello ripongono nelle sue doti e nella sua crescita avvenuto nel corso di questi anni insieme, dal debutto ufficiale nella Scuderia nel 2019 ad oggi.

Ferrari

Le discussioni per il rinnovo sono iniziate e la fiducia di John Elkann testimonia quanto le posizioni siano vicine. Il buon rapporto tra Frederic Vasseur e Charles Leclerc, e il suo entourage, aiuta le discussioni e fa in modo che le conversazioni, portate avanti in prima persona dal Team Principal Ferrari procedano con positività, con un piano ben preciso da parte dell’ex Renault e Sauber. L’idea sul tavolo è quella di impostare un nuovo contratto della durata di 2 o 3 anni fissi senza clausole o condizioni d’uscita, più 2 anni aggiuntivi con determinate condizioni, dipendenti dalle prestazioni, come spesso accade in Formula 1, per lo più con un cambio regolamentare di mezzo.

A livello economico ci sarà un incremento cospicuo d’ingaggio, ma che prevederà step annuali. Da qui la necessità di allungare rispetto all’offerta iniziale, con il prolungamento successivo che si verificherà solamente se il matrimonio soddisferà entrambi e quindi ci saranno un Leclerc ed una Ferrari competitivi, capaci di sbloccare i vari bonus e proseguire il loro rapporto lavorativo per tutti e 5 gli anni.

Carlos Sainz: sul tavolo l’opzione dello spagnolo è un biennale con adeguamento

La situazione dello spagnolo è leggermente più articolata e forse un po’ meno fluida, tuttavia in Ferrari non sembrano avere dubbi sulla volontà di voler proseguire con Sainz e di prolungare con un nuovo contratto, dalla durata biennale – arrivando quindi al cambio di regolamento del 2026. Accordo che prevederà un adeguamento economico rispetto al compenso attuale.

Su Carlos Sainz ci sono interessi anche di altre scuderie, nel caso si liberasse. L’esperienza, velocità e affidabilità nelle indicazioni tecniche hanno aiutato la squadra a crescere in molti aspetti durante in una fase estiva di grande difficoltà con la SF-23. In caso ce ne fosse la possibilità sicuramente il suo nome sarebbe sulla lista di importanti team come Audi, che aveva già chiesto informazioni, ma è atteso – salvo sorprese – che le discussioni riprenderanno fino alla firma.

Autore: Giuliano Duchessa & Piergiuseppe Donadoni
Co-Autore: Paolo D’Alessandro