Anteprima Test Bahrain 2024: ecco programma, orari e dove vederli

Andrea Vergani
20 Feb, 2024

Ventiquattro ore di test daranno il via alla nuova annata di Formula 1: per il quarto anno di fila il circuito del Sakhir ospiterà i test prestagionali, oltre che la prima gara stagionale tra il 29 Febbraio e il 2 Marzoqui il calendario completo della stagione 2024. Rispetto agli altri anni ci sarà meno un occhio sul tema dell’affidabilità, visto che dall’inizio del 2022 le squadre possono lavorare quasi esclusivamente sulla vita delle unità di potenza piuttosto che le prestazioni pure, arrivando a un ottimo livello di affidabilità per quanto riguarda i quattro costruttori; soprattutto nella seconda fase dei test sarà importante concentrarsi sulle simulazioni di gara, spesso gli indicatori più veritieri delle reali prestazioni di ciascuna monoposto, per poi vederle in azione per il Gp del Bahrain da Giovedì 29 Febbraio per le prime prove libere della stagione.

Test Bahrain: diretta dalle 8 alle 17 su Sky, la mattina sarà trasmessa in streaming gratuitamente

Come di consueto la sessione mattutina inizierà alle 8 italiane, alle dieci ora locale, e durerà fino a mezzogiorno italiano; seguirà l’ora di pausa pranzo in cui i meccanici dovranno cambiare, se necessario, sedile e pedali per il turno pomeridiano, che inizierà alle 13 italiane e si estende fino alle 17, quando sarà mostrata la bandiera a scacchi. I pomeriggi sono solitamente i più rappresentativi per simulazioni di gara e di qualifica, mentre nelle prime ore della giornata spesso sono utilizzate per stint più corti alla ricerca di dati utili per gli ingegneri in pista e anche in fabbrica. Sky trasmetterà le tre giornate di test sui propri canali, e in più la sessione mattutina sarà disponibile in diretta sul canale Youtube per coloro che non sono abbonati.

Tutte e cinque le mescole Pirelli saranno a disposizione di squadre e piloti, dalla C1 alla C5 con differenziazione classica per i test: solo Mercedes, Ferrari, Williams e Stake hanno scelto di avere a disposizione treni di mescola C5, mentre Alpine e McLaren hanno addirittura scelto di ignorare sia la C5 che la C4. Per il Gran Premio del Bahrain le scelte di Pirelli ricadono sulle tre mescole più dure della gamma, come accaduto per la scorsa edizione del Gran Premio, quindi saranno probabilmente quei tre i compound più utilizzati dai piloti in pista. Tipicamente nel pomeriggio del terzo giorno alcuni scelgono la mescola C5 per la simulazione finale di qualifica, ma la scelta più classica è di montare la C4 per una maggiore resistenza nel corso dell’intero giro. L’anno scorso il più veloce dei tre giorni è stato Sergio Perez, su RB19 con gomma C4, che ha fatto segnare un tempo di 1.30.305, seguito da Lewis Hamilton (1.30.664), Valtteri Bottas (1.30.827), e Charles Leclerc (1.31.024). 

Pirelli ha poco fa rilasciato le allocazioni scelte dai team e le prescrizioni minime. Saltano all’occhio Alpine che ha scelto ben 11 set di C1 e alcuni team che hanno preferito rinunciare ai range di mescole più morbidi. Ferrari, Mercedes, Williams e Sauber gli unici team ad aver optato per tutte le mescole in dotazione.

A livello di prescrizioni le pressioni minime sono state leggermente aumentate rispetto allo scorso anno, segnale di un aumento di carico atteso, tuttavia va anche ricordato che il prodotto attuale è stato aggiornato a Silverstone.

I Test in Bahrain offriranno diverse sfide per gli ingegneri, in particolare il vento potrebbe giocare un ruolo importante: negli anni scorsi tante vetture hanno sofferto le perturbazioni spesso presenti sul circuito del Sakhir, che ancora di più con questa generazione di vetture contribuisce a destabilizzare le vetture. Dall’altra parte la pista presenta molte curve a media e bassa velocità, con tante zone di trazione e frenate brusche; alcune tra le curve più importanti per valutare il comportamento delle monoposto sono la 10 e la 13 per quanto riguarda la reattività e precisione dell’asse anteriore, e la 11/12 per studiare il bilanciamento tra un buon anteriore in entrata e un posteriore solido in uscita. Ogni valutazione sarà rimandata al Venerdi delle Qualifiche del Gp del Bahrain, ma avremo dei primi indizi sull’atteggiamento delle vetture. Seguono le formazioni ufficiali confermate dalle squadre finora:

Formazioni (AM/PM) Mercoledì Giovedì Venerdì
Red Bull Verstappen Perez/Verstappen Perez
Mercedes Russell Hamilton Hamilton/Russell
Ferrari Leclerc/Sainz Sainz/Leclerc Leclerc/Sainz
McLaren Piastri/Norris Piastri/Norris Norris/Piastri
Aston Martin Alonso/Stroll Alonso/Stroll Stroll/Alonso
Alpine Ocon/Gasly Gasly/Ocon Ocon/Gasly
Williams Albon/Sargeant Sargeant Albon
Visa Cash App RB Tsunoda/Ricciardo Tsunoda/Ricciardo Ricciardo/Tsunoda
Stake Bottas/Zhou  Zhou/Bottas Bottas/Zhou 
Haas  Magnussen/Hulkenberg Hulkenberg/Magnussen Magnussen/Hulkenberg

Formu1a.uno vi accompagnerà durante il corso dei tre giorni di test in Bahrain, con analisi e notizie su tutto quello che riguarda le nuove vetture delle dieci squadre

Autore: Andrea Vergani