Aston Martin 2022: svelata la AMR22, scenderà in pista a Silverstone già domani

admin
10 Feb, 2022

Aston Martin 2022: svelata la AMR22, scenderà in pista a Silverstone già domani

Dopo la piuttosto deludente RB18 – svelata ieri sì, ma solo nel look, e negli sponsor – gli appassionati vengono ripagati da un primo vero assaggio delle vetture 2022 con la AMR22 presentata da Aston Martin questo pomeriggio.

Il team di Lawrence Stroll, che dal suo acquisto della traballante Force India ne ha trasformato gli assetti sia di nome che di fatto, inizia così il suo percorso di recupero dopo una deludente stagione nel 2021 – durante la quale l’evoluzione della vettura che nel 2020 era stata molto competitiva perse terreno a causa del “taglio” alla zona del fondo previsto dai regolamenti.

Tuttavia questo ha dato l’opportunità ai tecnici di concentrarsi sul 2022 da subito; così come altri team, tra i quali McLaren, Haas e Ferrari, Aston Martin non ha lavorato molto sulle update della AMR21, abbandonando il progetto già a metà stagione. Gli ingegneri hanno così potuto utilizzare tanto il tempo quanto le risorse dedicate allo sviluppo della vettura corrente per quella dell’anno successivo.

Oggi, Aston Martin torna a promettere – fiduciosa – di aver ritrovato “la retta via”, e di avere intenzione di riprendere da qui la scalata (rappresentata dall’hashtag #WeClimbTogether, “ci arrampichiamo insieme”) verso la vetta prefissa per il 2025. Migliorare la performance rispetto al 2021 è un must per il team. Sebastian Vettel e Lance Stroll, coppia confermata fino alla fine della stagione 2022, quest’anno guideranno una vettura “del tutto nuova”, della quale abbiamo potuto vedere oggi una prima anticipazione.

Resta il Racing Green, colore da sempre associato alle corse in Inghilterra; l’uscita di BWT, sponsor già ridimensionato nel 2021 con un’affiliazione ad un solo pilota, Vettel, e ora scomparso del tutto, aveva soppiantato la necessità di mostrare il rosa associato con il marchio sulla vettura. L’accento su questa vettura è pertanto il Lime Green, colorazione famosa del marchio Aston Martin, presente nei dettagli e nelle rifiniture in contrasto con il verde più scuro britannico.

In bella mostra, sui fianchi e ali anteriore e posteriore, i due title sponsors, Cognizant e Aramco, sopraggiunto recentemente dopo voci che vedevano i magnati dell’olio in Arabia Saudita in una partnership con Mercedes, invece.

La AMR22 scenderà in pista già domani a Silverstone per un Filming Day; per questo motivo, anche, Aston Martin non ha seguito la stessa strada di Haas e Red Bull, presentando quella che sarà a tutti gli effetti la monoposto che Sebastian Vettel e Lance Stroll porteranno in pista ai test di Barcellona e Bahrain.

Ovviamente, tutto è sempre soggetto a cambiamenti – e alcune componenti aerodinamiche, come l’ala frontale o posteriore, potrebbero essere diverse, o ben camuffate, rispetto a quelle che vedremo più in avanti. Tuttavia le macro-componenti essenziali della vettura sono già confermate dal lancio, e offrono uno spunto interessante per l’analisi delle tendenze nello sviluppo delle nuove monoposto.

 

Autore: Sara Esposito

 

 

Autore

Privacy Policy Cookie Policy