Colloqui Ferrari – RedBull: vicina l’intesa per liberare Mekies

Paolo D’Alessandro
28 Mag, 2023

Ci si aspettava molto di più ma il gran premio di Monaco ha segnato una gara ancora priva di consistenza per la Ferrari. La SF-23 si è mostrata scomoda da guidare sia con alto carburante che in condizioni di bagnato. Il carico generato in condizioni di più basse velocità è insufficiente per mettere i piloti in condizioni di aggredire un tracciato come Montecarlo in cui la fiducia è davvero tutto. Tecnicamente il prossimo weekend sarà cruciale per determinante la curva della stagione.

Intanto nel Principato sembra essersi sbloccata la questione Mekies.

Il piano della Ferrari è già pronto per sostituire Laurent Mekies. L’avventura del manager francese al fianco di Fred Vasseur – già vice di Binotto – si sta concludendo. Il team di Maranello ha tenuto duro dopo il comunicato a senso unico, ritenuto ufficialmente un po’ aggressivo (in realtà giudicato molto spinto) da parte dell’Alpha Tauri, il team satellite della Red Bull.

Ferrari President, John Elkann

John Elkann è apparso venerdì per una giornata di incontri, ovviamente non era un caso. È stato organizzato un meeting tra lui, Vasseur e Horner per definire la questione Mekies. Sappiamo che la vicenda è strettamente legata a tecnici da liberare e che sono già d’accordo per trasferirsi a Maranello. Probabilmente l’aggressività usata per rendere pubblico l’incarico a Mekies aveva come intento mettere pressione, tuttavia non sembra essere riuscito. In genere colui che va nell’Hospitality altrui non ha una posizione di forza.

Red Bull Team Principal, Christian Horner

Se, come sembra, è stato trovato un accordo di massima, si va verso i 6 mesi di gardening per entrambe le parti sullo scacchiere. Il che significherebbe che Mekies sarebbe a disposizione fino a tutto Giugno, tuttavia non si può escludere di non vederlo al muretto già da Barcellona. La nuova figura è stata designata e il piano è pronto assieme agli aggiornamenti, definiti molto visibili, tra i quali però lo stesso Vasseur ha escluso una nuova sospensione anteriore. Gli updates li conosceremo nel dettaglio tra pochi giorni a Montmeló dove le squadre torneranno su una pista tecnicamente di riferimento, ancor di più dopo il ripristino del vecchio terzo settore coi due curvoni da alta velocità in cui si potranno misurare veri i progressi.

Autore: Giuliano Duchessa

Autore

Privacy Policy Cookie Policy