Doppietta Mercedes davanti a Norris, Ferrari disastrosa dietro ad Haas

Andrea Vergani
06/07/2024

George Russell e Lewis Hamilton conquistano il sabato di Silverstone grazie a una super prestazione dei due piloti di casa e una Mercedes W15 molto in forma sul giro secco nello storico tracciato inglese. In seconda fila si trovano i protagonisti della gara di settimana scorsa in Austria, Lando Norris e Max Verstappen: il pilota McLaren non si è migliorato nell’ultimo tentativo e dovrà rifarsi nei 52 giri della gara se vuole tenere vivo il sogno mondiale e vincere a casa sua, mentre Verstappen ha sbagliato in Q1 causando un danno al fondo da diversi decimi secondo le prime analisi di Red Bull, e l’olandese non è stato autore di un ultimo giro perfetto. In sesta posizione troviamo Nico Hulkenberg e una Haas molto positiva a Silverstone, seguito da Sainz, Stroll, Albon e Alonso. Il periodo nero di Ferrari continua: le due SF-24 “Imola-spec” hanno terminato in settima e undicesima posizione e non sono nella lotta con i primi tre.

Mercedes

Grandi colpi di scena per Perez e Leclerc, Verstappen sbaglia nel Q1 e paga il danno. Mercedes sorprende!

Il primo colpo di scena del fine settimana, come spesso accade, ha visto come protagonista indesiderato Sergio Perez: il messicano è stato uno dei primi a montare gomma da asciutto nel corso del Q1, e un errore alla Copse ha condannato il pilota Red Bull a un’uscita di scena importante dalle Qualifiche del GP d’Inghilterra. Nelle recenti settimane la posizione di Perez è stata messa in discussione nel Paddock, senza smentite da parte di Helmut Marko, e la prestazione odierna non aiuta di certo l’ex Racing Point. Gli ultimi minuti hanno regalato diversi colpi di scena, tra cui errori da parte di Verstappen e Magnussen alla Copse, e gli esclusi sono stati Valtteri Bottas (battuto per la prima volta da Zhou in una Qualifica ufficiale quest’anno), Kevin Magnussen, le due Alpine e infine Perez.

Le condizioni del Q2 hanno seguito il trend, con la pista sempre più veloce nel corso della sessione. La vittima della seconda fase delle Qualifiche è stato Charles Leclerc, passato alla specifica di Imola nella nottata e senza l’esperienza delle libere come il compagno, eliminato in undicesima posizione al termine di una sessione non perfetta per il monegasco che dopo la vittoria del Gran Premio di casa sta vivendo un momento molto negativo insieme a Ferrari. Gli altri esclusi sono stati Logan Sargeant, Yuki Tsunoda, Guanyu Zhou e Daniel Ricciardo, in un fine settimana leggermente migliore per Racing Bulls ma non all’altezza del pre-Barcellona. In Q3 si sono viste entrambe le Aston Martin, in configurazione pre-Imola che da più fiducia ai piloti, e Alexander Albon con Williams.

Il primo tentativo del Q3 ha premiato i piloti britannici: George Russell, Lando Norris, e Lewis Hamilton si sono trovati nelle prime tre posizioni, con una Mercedes molto in forma in fase di Qualifica anche rispetto a McLaren e Red Bull, grandi favoriti per la gara di domani viste le simulazioni del passo gara di ieri. Max Verstappen ha concluso il primo tentativo in quinta posizione, accusando forse il danno al fondo rimediato nel Q1, appena davanti a un clamoroso Nico Hulkenberg. Gli aggiornamenti da Haas per questo fine settimana sembrano avere dato una marcia in più alla VF-24 correggendo la grande debolezza della vettura americana nelle curve veloci.

Autore