Ecco la McLaren MCL38: tra poco il filming day a Silverstone

Paolo D’Alessandro
14 Feb, 2024

Doppia presentazione inglese quest’oggi per la Formula 1. Più tardi la Mercedes toglierà il velo alla W15, una vettura molto attesa; l’ultima dell’era Lewis Hamilton, ma soprattutto quella che dovrà rilanciare le ambizioni del team di Brackley. Adesso però è McLaren a svelare la MCL38, una monoposto che dovrà dare seguito all’importante lavoro di sviluppo effettuato la passata stagione, con la crescita tecnica avuto dall’Austria in poi. Il team di Andrea Stelle si vuole confermare nella parte alta della classifica, sperando di riportare il team presto alla vittoria.

Presentata la nuova McLaren MCL38

Il team di Woking aveva già svelato nelle settimane passata la livrea, che è in continuità con la passata stagione con il mix del caratteristico color Papaya e il nero carbonio. Nessuna sorpresa sotto quel punto di vista. La MCL38 si presenta come un evoluzione del pacchetto che ha concluso la passata stagione ad Abu Dhabi. Il gruppo di Andrea Stella in questo inverno si è rinforzato con l’arrivo di due importanti figure: Rob Marshall (Red Bull) e David Sanchez (Ferrari) che potranno dare il loro contributo specialmente sulla vettura del prossimo anno. La squadra inglese non ha valutato una ‘rivoluzione’ tecnica, ma le ambizioni sono importanti e c’è voglia di riprendere il cammino da dove lo si è lasciato nel 2023, diventando una serie contendente per le vittorie di tappa.

La giornata di oggi sarà molto importante per la squadra di Zak Brown. Tolto il velo alla MCL38, la vettura andrà subito al debutto in pista a Silverstone per svolgere il primo filming day della stagione. 200km di azione per raccogliere dati e verificare che tutte le procedure di montaggio ed installazione siano state svolte correttamente. Il programma è lo stesso che la Ferrari, oggi, sta svolgendo a Fiorano, con Carlos Sainz che è tornato al volante della SF-24 già questa mattina. Sia Lando Norris che Oscar Piastri potranno così gustare e ricevere le prime sensazioni della nuova monoposto, attendendo poi l’inizio dei test in Bahrain la settimana prossima.

Le prime dichiarazioni di Zak Brown, Andrea Stella, Lando Norris & Oscar Piastri

Zak Brown, CEO, McLaren Racing: “È fantastico poter lanciare oggi a Silverstonela nostra vettura del 2024, l’MCL38. È bello vedere la sua livrea 2024 in pista e vedere il duro lavoro e la dedizione del team riunirsi. La cosa fantastica di questo sport è quanto sia competitivo, quindi dobbiamo rimanere realistici poiché ogni squadra avrà fatto progressi in bassa stagione. La vera prova per verificare se abbiamo fatto passi avanti nella giusta direzione saranno le qualifiche in Bahrein. Siamo tutti entusiasti di tornare a correre, ma sappiamo che c’è una lunga stagione davanti a noi e molto lavoro ancora da fare per assicurarci di costruire sui progressi fatti nel corso del 2023.

Andrea Stella, Team Principal, McLaren F1: Il team è entusiasta di presentare oggi la MCL38 e di vederla in pista per la prima volta. Entrando in quest’anno, cerchiamo di sfruttare lo slancio della scorsa stagione, ma siamo realistici nella consapevolezza che ogni squadra avrà fatto progressi e trovato competitività per le proprie auto del 2024. Ora abbiamo tutto a posto dal punto di vista delle infrastrutture, delle persone e della cultura, quindi continuiamo ad andare avanti e a basarci sul lavoro svolto per riportarci in prima linea. Prima di scendere in pista per le sessioni competitive, abbiamo molto lavoro da fare, incluso mettere alla prova la MCL38 durante i test pre-stagionali in Bahrein. La squadra ha svolto un buon lavoro durante l’inverno e siamo fiduciosi di poter partire con il piede giusto, ma sappiamo di avere compiti importanti a portata di mano prima dell’inizio della stagione. Ci sono numerose innovazioni sulla vettura, ma non tutte le aree che abbiamo voluto affrontare sono state completate per la nostra vettura nella specifiche di lancio. Queste aree ora diventano il fulcro del nostro sviluppo stagionale, che è già in corso. I miei ringraziamenti vanno all’intero team, sia in pista che all’MTC e all’MRC, per i loro grandi sforzi nel garantire che la vettura fosse pronta per scendere in pista oggi, così come ai nostri colleghi della Mercedes HPP per la loro continua collaborazione. Rivolgiamo ora la nostra attenzione alla lunga stagione che ci aspetta, in attesa dei test in Bahrein della prossima settimana”

Lando Norris, Driver, McLaren F1: “Sono entusiasta di mettermi al volante della MCL38 e vedere come funziona. La livrea sta benissimo sulla nuova vettura, quindi è divertente poter scendere in pista oggi. Non vedo l’ora di dare una scossa alla macchina in Bahrein. Ho piena fiducia nella squadra che continuerà ad andare avanti dopo la svolta della scorsa stagione. Tuttavia, la vera prova dei nostri progressi arriverà quando metteremo alla prova la macchina nei test, prima delle qualifiche e della corsa per il Gran Premio del Bahrain. Nelle ultime settimane sono tornato all’MTC lavorando molto al simulatore con il mio team di ingegneri per assicurarci di essere completamente preparati in vista della prossima settimana. Grazie a tutti coloro che sono in pista e in fabbrica per il loro lavoro che ci ha portato a questo punto. Sono entusiasta di arrivare in Bahrein e tornare a correre”

Oscar Piastri, Driver, McLaren F1: È fantastico poter guidare la MCL38 in pista oggi per la prima volta. È una pietra miliare importante nel nostro sviluppo per l’anno e sono entusiasta di vederla in pista con la sua nuova livrea. Non sapremo a che punto siamo in termini di competitività finché non correremo in Bahrain, ma ci siamo preparati al meglio delle nostre possibilità trascorrendo del tempo al simulatore, lavorando a stretto contatto con tutti coloro che hanno progettato, costruito e la vettura, assicurandoci di poter iniziare bene la stagione. Non vedo l’ora che le prossime settimane portino a un anno impegnativo. Un enorme  ringraziamento al team per tutto ciò che ha fatto finora per prepararci al 2024. Sono davvero entusiasta di iniziare adeguatamente la mia seconda stagione in F1.”

Autore: Paolo D’Alessandro