Ferrari 2022: la F1-75 conquista la scena al suo debutto

admin
17 Feb, 2022

Ferrari 2022: la F1-75 conquista la scena al suo debutto

Dire che la F1-75 era una delle vetture più attese di questo pre-stagione sembra quasi diminutivo; se anche volessimo ignorare i rimandi, le anticipazioni e tutto il chiacchiericcio intorno alla nuova monoposto Ferrari, resterebbe comunque la speranzosa, fiduciosa curiosità dei tifosi. Perché la Rossa piace ed è attesa da tutti, anche chi lo nega.

Oggi a Maranello l’ambizioso progetto 674 fa finalmente il suo debutto, trovando concretezza nel design innovativo della F1-75 presentata con un evento in streaming. Ecco le prime immagini del challenger che la Scuderia schiererà in pista nel 2022:

Dopo un 2021 di rimonta, coronato con il terzo posto nel Campionato Costruttori, il Cavallino si prepara a compiere un ulteriore step in avanti: tornare a vincere sfruttando al meglio il vantaggio dei nuovi regolamenti tecnici. Mattia Binotto, Team Principal della Scuderia, ha supervisionato il progetto personalmente, assentandosi dalla pista diverse volte nel corso della stagione scorsa per restare in fabbrica. Oggi i frutti del suo operato prendono forma nella – rossonera, fantastica – monoposto presentata al pubblico sotto lo sguardo fiero dell’intero team.

Questa vettura è la sintesi di un lavoro di squadra,” ribadisce Binotto nel corso della presentazione, facendo riferimento all’impegno, alla capacità innovativa – “all’apertura mentale” – dimostrata dal team di Maranello nel corso dello sviluppo del progetto. Prima di chiudere il collegamento, il Team Principal osa con le aspettative, aggiunge: “questa è una Ferrari che mi piace definire coraggiosa. Vorrei che [la F1-75] fosse la monoposto che consentirà a noi – e ai nostri tifosi – di essere orgogliosi della Ferrari.

Sul colore principale della livrea nessuna sorpresa: è rossa. In altre news che tutti ci aspettavamo, la vernice ha un finish opaco – ormai un must dal 2019. La novità è in realtà in un richiamo al passato (se si pensa, ad esempio, alla 641), con entrambe le ali del colore naturale della fibra di carbonio. In nero anche i numeri dei piloti, così come una sfumatura sulla “pinna” che fa da sfondo al logo per la celebrazione dei 75 anni di attività di Ferrari, da cui deriva anche il nome alla monoposto del 2022.

“Siamo partiti da un foglio bianco,” è una frase che abbiamo sentito spesso nelle ultime settimane – ma il disegno di Ferrari si estende oltre il progetto della monoposto 2022, nasce dal bisogno, dalla volontà sfacciata di tornare a vincere, senza se e senza ma, partendo proprio dal team. 

Tante le rivoluzioni a Maranello, ed i piloti sono il primo tassello dell’ambizioso puzzle della Scuderia: Charles Leclerc e Carlos Sainz, due giovani fortissimi, con tanta voglia di vincere, e tutto ancora da provare. Binotto li ha definiti “la coppia più forte in griglia”, e guardando all’unica stagione insieme, non possiamo che concordare. Da una parte c’è la punta dell’Accademia Ferrari, uno dei piloti più veloci in pista, lo specialista del sabato; dall’altra un talento a lungo sottovalutato, che emerge con la sua costanza ed adattabilità. 


Charles Leclerc: “Mi piacerà ancora di più se sarà veloce in pista, ma ne adoro il look!” 

Le nuove divise rimandano alla livrea della F1-75, in parte anticipata anche dalla collezione teamwear presentata da Ferrari nelle scorse settimane. Ferrari così si discosta dal modello “total red” a cui la Scuderia è rimasta fedele nel corso della partnership con Philip Morris; sparito il title sponsor Mission Winnow, una fascia Carbon Grey aggiunge contrasto al Rosso Scuderia sulla divisa, creando un nuovo background per gli sponsor primari.

Per i due piloti anche un richiamo alle loro nazionalità: sul teamwear di Leclerc è presente una striscia bianca, che con il rosso simboleggia la bandiera della sua nativa Principalità di Monaco. Il giallo su quella di Sainz richiama invece alla bandiera spagnola, terra natia del pilota madrileno.

La F1-75 farà il suo debutto in pista il 22 Febbraio a Barcellona il giorno prima dell’apertura alla prima sessione di testing, purtroppo oscurati al pubblico. Avremo tuttavia modo di osservare e – si spera – apprezzare la nuova monoposto già dal 10 Marzo per i test in Bahrain, e poi, il 20 Marzo, sempre sul circuito di Sakhir, finalmente nel round di apertura della stagione 2022.

 

Autore: Sara Esposito