Ferrari: ecco quali giorni Leclerc e Sainz gireranno a Fiorano

Paolo D’Alessandro
20 Gen, 2023

I test pre stagionali si stanno sempre più avvicinando e questo significa che anche per i piloti le vacanze si sono ormai concluse. Tramite i vari aggiornamenti Social abbiamo avuto modo di vedere Valtteri Bottas già all’opera al simulatore della Sauber, ma sono molti i piloti già rientrati nelle fabbriche per iniziare a preparare la stagione 2023. Sia Carlos Sainz che Charles Leclerc sono già stati a Maranello nei scorsi giorni, concedendosi sempre a foto e altro per i loro fan che, come sempre, popolano l’entrata della sede del Cavallino Rampante a Maranello.

Il pilota monegasco ha da poco concluso la sua esperienza sulle Dolomiti in compagnia di Andrea Ferrari e di Antonio Fuoco. E’ tipico per Leclerc effettuare la preparazione fisica invernale in alta montagna perchè “è l’unico momento dell’anno in cui abbiamo un po’ di tempo per effettuare un allenamento intenso di questo tipo” a detta del monegasco. Finita la stagione i piloti infatti si godono un po’ di feste prima di iniziare la preparazione in vista del ritorno a lavoro ufficialmente nella seconda metà di febbraio.

Carlos Sainz invece è stato spettatore della Dakar in qualità di tifoso del padre, impegnato a correre con Audi. Successivamente c’è stato modo per incontrarsi con il campione della MotoGP, Marc Marquez, svolgendo insieme una parte di preparazione fisica. Infine, proprio in questi ultimi giorni, dopo un salto a Maranello, anche lo spagnolo è salito in montagna per proseguire il proprio allenamento.

Ferrari organizza una tre giorni di test con la SF-21

Fiorano, la pista di proprietà della Scuderia italiana, permette alla Ferrari di organizzare con più facilita test di preparazione per i suoi piloti. Le regole prevedono la possibilità di organizzare liberamente quante ore e giorni di test si voglia, purché venga utilizzata una vettura di almeno due anni precedenti alla stagione corrente. Come anticipato da Roberto Chinchero, Ferrari ha programmato una tre giorni di test in cui Charles Leclerc, Carlos Sainz, Robert Shwartzmann e Antonio Giovinazzi potranno sgranchirsi le ossa con la vecchia monoposto del Cavallino Rampante. In questo modo, sia i piloti ufficiali che i due di riserva, che aiuteranno anche nello sviluppo della vettura al simulatore, arriveranno pronti all’inizio della stagione 2023.

Martedì, mercoledì e giovedì prossimo (24, 25 e 26 gennaio), meteo permettendo, tornerà cosi in pista la SF21 a Fiorano, la vettura che ha corso il mondiale 2020-2021 e appartenente dunque alla ‘vecchia generazione’ di vetture. L’organizzazione prevede una giornata intera di test per i due piloti titolari Carlos Sainz e Charles Leclerc, mentre il pilota russo/israeliano e l’italiano si divideranno la giornata di lavoro.

L’esperienza alla guida sulla SF21 non sarà tanto utile a livello tecnico o di esperienza in vista della stagione 2023, ma puramente a livello fisico e per riprendere il ritmo delle varie procedure con il volante, la Power Unit e la gente con cui si ritroveranno a lavorare nella nuova stagione. Un vero e proprio allenamento propedeutico in attesa dei test veri e propri che si svolgeranno a Febbraio con la Ferrari 675, in attesa di sapere il nome scelto dalla Scuderia.

Autore: Paolo D’Alessandro

 

Autore

Privacy Policy Cookie Policy