Ferrari: Elkann a Maranello, tra presente e il rinnovo di Leclerc

Paolo D’Alessandro
22 Mag, 2023

L’Emilia Romagna è stata colpita violentemente, con il territorio sopraffatto dagli eventi e un colpo per l’economia che non verrà alleviato nel breve termine. Alla luce di quanto sta succedendo l’annullamento del weekend era del tutto inevitabile ed era stato subito auspicato dagli stessi imolesi, nonostante le perdite economiche. In retrospettiva, la decisione è stata presa tempestivamente dalle Autorità, segnale che va al di la delle parole di rito, organizzatori e F1 non hanno fatto alcuna pressione avversa. Così come l’immediato rimborso per i tifosi che hanno acquistato il biglietto fa parte di un atteggiamento molto serio. Fortunatamente Imola non dovrà pagare alcuna fee o penale alla Formula 1. Anzi, Ferrari e la stessa F1 hanno velocemente donato 1 milione di euro ciascuno come “segnale tangibile di solidarietà” ha detto Stefano Domenicali, originario di Imola, il quale ha riportato il circuito di casa stabilente in calendario. “Altri doneranno” ha rivelato il Presidente della regione Bonaccini.

Mentre l’Emilia Romagna sta vivendo l’emergenza, il Circus deve andare avanti e si è spostato velocemente a Monaco

I team hanno concluso il lavoro di smontaggio e sono stati agevolmente nei tempi. Operazioni che peraltro non erano particolarmente complesse poiché il grosso dei materiali era stato tenuto in stand by; molto personale oltre ai media accreditato non è neanche mai entrato in circuito. Il problema era legato solo possibili danneggiamenti dopo l’allargamento e poi alla viabilità ma nulla di preoccupante. Imola non è stata colpita gravemente come stiamo vedendo nelle zone tra Faenza, Forlì, Cesena e Ravenna.

Ferrari SF-23

Ferrari prosegue il lavoro in fabbrica, il Presidente Elkann é stato a Maranello alcuni giorni per una serie di meeting. Facile immaginare che certi discussioni abbiano toccato la competitività della vettura nel breve e nel medio termine ma non solo. Alcune fonti fanno sapere che dopo rassicurazioni reciproche le discussioni sul prolungamento di contratto di Leclerc siano ora più vicine.

Un’altra questione sul ‘tavolo riunioni’ della GeS, vedendo coinvolti Vigna e Vasseur, riguarda il gardening di Mekies nonché il conseguente passaggio del francese in Alpha Tauri. Una vicenda ancora irrisolta. Al momento di scrivere non c’è un accordo con la Red Bull quindi ci si aspetta che Laurent resterà regolarmente al suo posto anche a Montecarlo e Barcellona. Se si dimettesse – come Binotto – uno con il suo profilo all’interno del team dovrebbe osservare 12 mesi di gardening, ad ogni modo non sembra sarà questo il caso.

Frederci Vasseur & Laurent Mekies, Ferrari Team Principal & Ferrari Racing Director

Di certo la Ferrari non ha fretta di liberare il racing manager senza che ci siano le opportune condizioni per uno scambio.

Nonostante ciò, Enrico Balbo, Paul Monaghan e Pierre Wachè non sono i nomi misteriosi che arriveranno in Rosso. La Red Bull si è velocemente affrettata a gettare acqua sul fuoco, tuttavia, da Maranello si continuano a sentire insistenti voci di conferma sul fatto che tecnici di alto profilo arriveranno in Ferrari. E non è da sottovalutare che Leclerc e Sainz abbiano ricevuto importanti garanzie a riguardo.

Autore: Giuliano Duchessa

Privacy Policy Cookie Policy