FIA: Il CEO Natalie Robyn lascia dopo appena 18 mesi

Adam Cooper
8 Mag, 2024

Natalie Robyn, la prima CEO della FIA, lascerà l’organizzazione dopo soli 18 mesi di lavoro. Il ruolo di CEO è stato creato dal presidente Mohammed Ben Sulayem come parte di un processo di modernizzazione. Robyn è stata nominata per l’incarico nel settembre 2022 e ha iniziato ufficialmente a novembre. In precedenza aveva ricoperto ruoli senior in Daimler, Nissan e Volvo, ed era a capo della divisione svizzera di quest’ultima società prima di passare alla FIA. Lascerà la FIA alla fine di questo mese di comune accordo e il processo per trovare un sostituto è già iniziato.

La FIA conferma l’addio Robyn e il presidente Ben Sulayem la ringrazia per l’impegno

Confermando il suo addio, la FIA ha commentato: “Negli ultimi 18 mesi, Natalie ha guidato una revisione completa della struttura operativa della federazione, svolgendo un ruolo fondamentale nel modernizzare la FIA, migliorare la governance e garantire una stabilità finanziaria sostenibile.”

La nomina di Natalie al ruolo di CEO nel novembre 2022 ha segnato una pietra miliare, sfruttando i suoi 18 anni di carriera che abbracciano ruoli sia nel settore automobilistico che in quello finanziario. La sua decisione di perseguire opportunità al di fuori della FIA ha spinto la sua partenza dall’organizzazione di comune accordo, con effetto dalla fine di maggio”

FIA

Il Presidente Mohammed Ben Sulayem ci ha tenuto a sottolineare l’impegno e il lavoro svolto da Nathalie Robyn, accompagnando la sua uscita con ringraziamento e saluti. “La nomina di Natalie è stata notevole come primo amministratore delegato nella storia della FIA. Ha contribuito notevolmente ad un’ampia riorganizzazione della nostra struttura operativa e gestionale. A nome della FIA, le auguro ogni bene per i suoi impegni futuri”.

 La federazione ha già avviato un processo per scegliere un nuovo CEO che possa andare a coprire questa perdita, continuando nella ristrutturazione di cui parla il presidente, che va avanti da diversi mesi, con molti lasciti ed altrettante aggiunte.

“Rivestire il ruolo di amministratore delegato della FIA è stato un enorme privilegio e sono grata di aver diretto un programma di ristrutturazione e riforma, ha affermato Robyn. “Ora è il momento di allontanarsi con la consapevolezza che l’organizzazione è in una posizione migliore per affrontare le sfide che ci attendono. Sono molto orgogliosa del mio ruolo nel portare avanti la trasformazione della FIA sia nello sport che nella mobilità, e sono lieta di lasciare un’organizzazione composta da un meraviglioso team di persone talentuose e dedicate”.

Privacy Policy Cookie Policy