Qualifiche Qatar: delusione Ferrari, il solito Verstappen in pole

Paolo D’Alessandro
06/10/2023

In Qatar, è ancora Max Verstappen il pilota che fa segnare la pole position, la sua decima stagionale. Nel circuito di Losail l’olandese ha potuto sprigionare tutte le caratteristiche peculiari della sua vettura: numerose curve veloci e un rettilineo dove è importante l’efficienza aerodinamica. Mercedes si avvicina notevolmente a McLaren e, per ora, batte Ferrari. Il team di Blakley ha concluso in seconda e in terza posizione. Alonso torna in seconda fila, rispettivamente in quarta posizione. In quinta la Ferrari di Charles Leclerc. Concludono la top ten Oscar Piastri, Pierre Gasly, Esteban Ocon e Lando Norris. Ad entrambi i piloti McLaren sono stati annullati i propri laptime causa tracklimits, che li avrebbe messi in quarta posizione con l’australiano e in seconda con il britannico. Ferrari in difficoltà con Carlos Sainz che non ha nemmeno partecipato al Q3. Qualificazione mancata nell’ultima parte di qualifica anche da Sergio Perez, ancora enorme difficoltà del messicano mei confronti del compagno di squadra.

Q1

Ore 20.00 locali e scatta il semaforo verde per la qualifica che detterà la griglia di partenza per la gara domenicale. Tutti i team scenderanno in pista con pochissimi dati a disposizione, dato che le uniche prove libere del weekend sono state caratterizzate da forte vento, sabbia in pista e alte temperature. Come ampiamente previsto, nella prima parte di sessione si è vista un’enorme evoluzione della pista, con tutti i piloti che sono rimasti in pista continuandosi a migliorare. Dopo i primi dieci minuti ai box, i due piloti Mercedes scendono in pista. Strategia diversa per il team di Brackley che ha aspettato che la pista si migliorasse per, probabilmente, risparmiare un set di gomme.

Ultimi cinque minuti pieni di azione, con Verstappen che alla fine fa segnare la miglior prestazione. A seguire Norris, Alonso, Piastri e Russell i primi cinque. Fuori in Q1: Sargeant, Stroll, Lawson, Magnussen e Zhou. Ancora difficoltà per Lance Stroll, che risulta ancora molto distante dal suo compagno di squadra, con circa 1.1s di distanza. Sorprendente, Liam Lawson dopo delle ottime qualifiche degli ultimi weekend, non riesce a esprimere il suo potenziale e non passa il turno.

Q2

Quindici minuti sempre intensi, con ancora pista in miglioramento. Dopo un primo run, il campione del mondo in carica risulta ancora il più veloce, a seguire i due Mercedes e in quarta Pierre Gasly.

Nell’ultimo tentativo si migliorano tutti, con Lewis Hamilton che registra la miglior prestazione in 1:24.381. A seguire Verstappen, Norris, Piastri e Russell che conclude la top 5. Ed è a metà sessione dove ci sono i primi colpi di scena: Carlos Sainz su Ferrari e Sergio Perez su Red Bull sono stati esclusi in Q2, rispettivamente in dodicesima e tredicesima posizione.

Q3

Primo tentativo, con Max Verstappen che fa subito il vuoto: più di cinque decimi rifilati al secondo classificato Lewis Hamilton. A seguire Russell, Piastri, con Leclerc in quinta posizione. Norris provvisoriamente decimo, a causa del tempo annullato precedentemente. A tre minuti dalla fine scendono in pista tutti i piloti per l’ultimo tentativo. Verstappen non termina l’ultimo tentativo a causa di un errore nel primo settore, ma il suo tempo precedente basterà ugualmente per conquistare la sua decima pole position stagionale (eguagliato il suo record del 2021).

Lando Norris fa segnare un ottimo secondo tempo a due decimi e mezzo dall’olandese, in seconda fila figurano rispettivamente George Russell e Oscar Piastri. Terza fila condita da pluri campioni del mondo: Hamilton e Alonso. Deludente la Ferrari, che con Leclerc conclude in settima posizione. Concludono la top 10 Gasly, Ocon e Valtteri Bottas. Il team francese si è dimostrato ancora una volta competitivi nei circuiti ad alto carico, come si è intravisto anche a Suzuka e a Singapore. A fine qualifica arriva però un piccolo risvolto, con entrambi i piloti McLaren che si sono visti annullare il proprio tempo causa track limits. Di conseguenza, Oscar Piastri partirà in sesta posizione e Lando Norris in decima.
Ordine definitivo dunque: Verstappen, Russell, Hamilton, Alonso, Leclerc, Piastri, Gasly, Ocon e Norris.

 

Autore