Vasseur: “Non è stato un problema di passo, ci siamo danneggiati da soli”

Paolo D’Alessandro
9 Giu, 2024

Si chiude con un doppio zero uno dei weekend più complicati dell’era recente dalla Ferrari – nonostante un 2023 difficile e deludente di suo – ma probabilmente il peggiore dell’era Frederic Vasseur in proporzione al potenziale visto della SF-24 fino a qui e il risultato (non) ottenuto in gara. Charles Leclerc ha concluso la gara anzitempo per un ritiro a causa di un problema al motore, stessa sorte ma per una causa diversa è toccata al suo compagno di squadra, Carlos Sainz. Un brutto colpo per la Ferrari in ottica campionato, sia piloti (sempre stato un sogno più che un obiettivo) che quello costruttori (più realistico ed abordabile) con McLaren e Mercedes che recuperano molti punti, Max Verstappen che allunga e Lando Norris si avvicina. Al termine della gara Frederic Vasseur ha parlato del risultato della propria squadra, senza trovare molte scuse.

Leclerc rallentato dal problema alla Power Uniti, Carlos Sainz danni al fondo. A Ferrari sono mancati almeno 8 decimi

Giudicare la perfomance odierna della SF-24 sarebbe molto semplice, definendola lenta. Come ha suggerito Charles Leclerc però, non bisogna trarre troppe conclusioni ed abbattersi per un risultato negativo, così come esaltarsi per uno molto positivo come quello di due settimane fa, a casa sua. Il Team Principal della Ferrari nel post gara si è presentato come sempre ai microfoni di Sky Sport Italia per commentare quello che è stato il deludente risultato della Rossa “E’ stato un weekend difficile. Ieri non siamo stati veloci, ma oggi è stato più un problema di affidabilità che di passo. Le condizioni non ci hanno penalizzato, ci siamo danneggiati da soli ha affermato Frederic Vasseur.

Analizzando quanto successo ai suoi piloti, le situazioni sono state molto diverse. Il problema di Leclerc al motore è un qualcosa che riguarda le unità di controllo, più che il motore stesso. Aspettavamo ci fosse una bandiera rossa per effettuare un Power Recycle del motore. Purtroppo non è arrivata e quindi abbiamo dovuto effettuare una sosta e così abbiamo perso un giro. Lì la gara di Charles è finita” ha commentato Vasseur. Il problema è costato dagli otto decimi in su, essendo anche peggiorato durante la gara sentendo i vari team radio tra il monegasco e Bryan Bozzi. Oltre la perdita in se, Leclerc era costretto anche a regolare molti settaggi sul volante, amplificando i problemi. La situazione è stata però diversa rispetto a ieri “Speriamo e pensiamo di aver capito cosa è successo ieri, ma oggi non era questione di mancanza di passo”.

Se Charles Leclerc è stato penalizzato dal problema al motore, Carlos Sainz non ha avuto un Gran Premio pulito a sua volta. “La sua partenza non è stata delle migliore, e poi ha avuto un contatto con qualcuno ed ha danneggiato l’ala anteriore e il fondoha svelato Vasseur, parlando di una perdita di circa 20 punti di carico per lo spagnolo “Gli mancava circa un 6-8 decimi di passo. Poi all’inizio, con un unica linea asciutta, era difficile sorpassare ed è rimasto quindi a lungo bloccato nel traffico”.

Autore

Privacy Policy Cookie Policy