Ferrari: Leclerc porterà la SF-24 al debutto nei test in Bahrain

20 Feb, 2024

La stagione 2024 della Formula 1 inizierà ufficialmente tra pochissime ore. Domani sarà il primo dei tre giorni di test ufficiali messi a disposizione della FIA, che porteranno poi al Gran Premio di apertura la settimana prossima, sempre in Bahrain. Nella giornata di ieri sono già scese in pista McLaren ed Haas, completamente altri 200km di filming day dopo quelli utilizzati a Silverstone per lo shakedown della loro vettura. Quest’oggi sfrutteranno invece il loro primo evento promozionale a disposizione Mercedes, Alpine e WIlliams. Un lavoro propedeutico alla giornata di domani, con l’obiettivo di arrivare all’inizio dei test senza sorprese e con qualche dato già incamerato. La Ferrari come di conseuto ha percorso i primi 200km a Fiorano, il giorno dopo la presentazione, ricevendo le prime risposte positive dalla SF-24.

Ferrari conferma l’alternanza quotidiana dei piloti

Ogni squadra è libera di impostare il programma di lavoro dei test a proprio piacimento senza un limite di chilometraggio. Inoltre può decidere come suddividere l’impiego dei piloti nelle tre giornate liberamente. La Ferrari è solita optare per far scendere in pista entrambi i suoi piloti, ogni giorno, alternandoli tra sessione mattutina e pomeridiana. Una scelta che non viene seguita da tutte le squadre per evitare la complicazione di cambiare sedile e impostazione vetture a metà giornata ai meccanici, ma che è molto utile ai piloti per abituarsi più velocemente alla monoposto – guidandola ogni giorno – e agli ingegneri per lavorare ascoltando i feedback di entrambi i piloti seguendo un piano di lavoro unico e condiviso.

Come ogni scelta ha i suoi pro e i suoi contro, ma la metodologia Ferrari in questo caso avrà una continuità con il passato. Ad iniziare il lavoro, domani mattina dalle 8 italiane, sarà Charles Leclerc. Carlos Sainz ha portato a debutto la SF-24 sia nello shakedown che nel filming day, mentre questa volta sarà il monegasco a fare i primi chilometri di giornata. Nel pomeriggio toccherà poi naturalmente allo spagnolo. Salvo cambiamenti, Il giorno seguente ci si aspetta lo stesso ma con turni invertiti, quindi sarà Carlos Sainz ad aprire la giornata e toccherà a Charles Leclerc chiuderla, per poi l’ultimo giorno seguire il piano di lavoro che è stato disputato nella prima giornata: al mattino il monegasco, al pomeriggio chiuderà i test lo spagnolo. Ferrari ha comunque impostato un piano di lavoro non ‘restrittivo’, ovvero che nel caso le circostanze lo richiedessero, sarà possibile modificare il programma originale senza problemi.

Autori: Giuliano Duchessa & Paolo D’Alessandro