Sainz e il suo futuro: sondaggio Williams ma Audi resta la favorita

Piergiuseppe Donadoni, Giuliano Duchessa
25 Mag, 2024

Una delle tematiche che più tiene banco nel paddock del Circus iridato è quella legata al mercato piloti, nello specifico al futuro di Carlos Sainz. Il pilota spagnolo non ha ancora sciolto il riserbo in merito a quello che sarà il suo sedile per la prossima stagione. Anche nel giovedì di Monaco, Sainz è rimasto su questa linea, specificando come non si sia dato una deadline per una decisione che dal suo punto di vista ha detto essere parecchio delicata. La priorità resta quella di accasarsi nella realtà che gli possa offrire le migliori garanzie in ottica futura.

Sainz: “Non posso confermare nulla su Mercedes”

Di fronte a sé, Carlos Sainz ha una decisione non semplice, dal momento che la sua ambizione resta quella di vincere. La scelta legata al sedile per il post-Ferrari ricopre dunque un ruolo cruciale per la sua carriera. Nella giornata dedicata alla stampa nel Principato di Monaco, non sono mancate le domande incentrate sul tema. Non posso confermare nulla,” ha affermato il pilota spagnolo quando gli è stato chiesto se Mercedes fosse fuori dalle valutazioni. La scorsa settimana Lewis Hamilton aveva raffigurato in Andrea Kimi Antonelli, la figura che sceglierebbe come suo successore in Mercedes, un pilota italiano che resta ancora in lizza per il secondo sedile Mercedes 2025. Invece, George Russell è rimasto su una linea generica esprimendosi favorevole a chiunque lo affiancherà nel 2025 in conferenza stampa a Monaco, affermando anzi: “Ho già un pilota forte al mio fianco quindi chi arriverà il prossimo non è un problema”. Il sedile Mercedes resta tra le possibili opzioni per Sainz, non è quindi evaporata nelle ultime settimane, tuttavia, Toto Wolff non ha alcuna fretta nel scegliere il nome del suo secondo pilota per la prossima stagione e questa non è certamente una buona notizia per il pilota di Madrid che, attendendo senza alcuna certezza del posto, potrebbe perdere altri sedili disponibili.

Sainz

Le altre opzioni per lo spagnolo sono quelle di Red Bull, Sauber, in vista dell’acquisizione di Audi dal 2026, ma anche Williams. Il ritorno in Red Bull è sempre stata chiaramente ciò che preferiva Sainz, al contrario di Albon che avrebbe deciso di non voler più tornare nel team che lo ha silurato pochi anni fa, con il team di Milton Keynes che aveva chiesto allo spagnolo di aspettare Montecarlo prima di prendere una decisione. Era una deadline che si era messo Christian Horner. Dopo che la situazione interna si è maggiormente rassenerata e Verstappen ha dato più certezze sul suo futuro rispetto a qualche settimana fa, il TP inglese ha proposto il rinnovo annuale a Checo Perez che, però, preferirebbe un biennale. “La trattativa è partita, ma in questo momento non è importante parlare se il mio rinnovo sarà di uno, due o tre anni, bensì bisogna concentrarsi sul fine qui a Montecarlo” ha fatto sapere il messicano, che comunque .

Futuro di Carlos Sainz: Audi è sempre la favorita 

Nelle scorse settimane anche il TP di Williams, James Volwes, ha approcciato il pilota spagnolo in uscita dalla Ferrari per provare a mostrare quella positività che c’è nel progetto a lungo termine del team di Grove e che ha convinto Alexander Albon a rinnovare. Sainz comunque non è il solo pilota con cui Williams ha parlato, visto che Valtteri Bottas ha già effettuato più colloqui, uno dei quali proprio nel fine settimana di Montecarlo. Il finlandese è un pilota di esperienza che piace molto al Team Principal inglese e con cui ha già lavorato nell’era Mercedes.

Per Sainz, l’opzione più calda e probabile rimane comunque Audi, che sta mettendo sulla bilancia anche molti più soldi del team di Grove. La scelta definitiva dovrebbe comunque avvenire nel breve termine. Il colosso tedesco non aspetterà all’infinito e, cosi come quella Williams, presupporrebbe un 2025 in sofferenza per Sainz, sperando poi nella rinascita grazie all’introduzione dei nuovi regolamenti tecnici, tuttavia, non è quello che il pilota spagnolo ha desiderato come prima scelta, da qui la lunga attesa legata al suo futuro.

Sainz (Ferrari)

E’ chiaro che Sainz sta valutando attentamente ogni singolo movimento dietro le quinte in vista di una scelta che ha definito cruciale per la sua carriera, motivo per cui le tempistiche si sono dilatate. Non lo ha nascosto nella consueta conferenza stampa del giovedì. “Non ho fissato scadenze perchè si tratta di una decisione così importante in questa fase della mia carriera, che voglio avere tutte le opzioni sul tavolo e pensarci attentamente.” Così il ferrarista, che ha poi aggiunto: Sto per compiere 30 anni e il prossimo progetto voglio davvero che funzioni.” Sebbene in passato aveva più volte evidenziato la necessità di conoscere il futuro con quanto più anticipo possibile, Carlos non si è detto preoccupato dal rischio di lasciarsi sfuggire potenziali progetti, mettendo la sua carriera al primo posto fra le priorità: “Si tratta di mettere insieme tutto ciò di cui sento di aver bisogno per il mio prossimo capitolo importante.”

Autori

Privacy Policy Cookie Policy